Calici d'Arte

Arte, vino e territorio protagonisti a Monsanto

Sabato 9 e domenica 10 settembre sarà un calice di vino, proposto nelle sue diverse declinazioni da una decina di aziende di altissimo livello, a raccontare e ad evocare le vocazioni e le peculiarità del territorio.

Non solo abilità agricole ma anche performances, esibizioni d’arte e momenti di spettacolo, legati al teatro, alla musica e alla danza. Nello spazio più vissuto della frazione barberinese, piazza Ugo Cianferoni, il vino e la gastronomia tipica valdelsana, messa a tavola da un gruppo di volontari del paese, saliranno sul palcoscenico per offrire occasioni di approfondimento del genio artistico locale e riscoperta delle tradizioni con il coinvolgimento di adulti e bambini.
Promossa dalla Compagnia di Monsanto, con il patrocinio dell’Unione comunale del Chianti fiorentino, la rassegna Calici d'Arte si propone alla sua sesta edizione come galleria en plein eir. I grandi vini del Chianti Classico, proposti da alcune delle aziende vitivinicole più accreditate del territorio, si affiancheranno alla pittura e ai lavori realizzati dagli artisti in occasione della mostra estemporanea.

Per gli amanti dell'arte su tela e non solo ci sarà il concorso di estemporanea di pittura la domenica.
I piccoli Bandainhos, il match di improvvisazione teatrale a cura della L.I.F. Lega Improvvisazione Firenze, la musica live con gli allievi della MusicTribe, l'eibizione delle ballerine della Scuola Sinfonia Della Danza, il viaggio nel tempo con La Compagnia Di Monsanto e in piazza l'arte di Renzo Regoliworld, Francesco Bruni e Massimo Bilenchi Photo.
Il programma dettagliato su https://calicidarte.wordpress.com/vi-edizione-2017